formazione


19-21 Novembre 2009 ESERCITAZIONE NAZIONALE RISCHIO IDRAULICO - METAPONTO

Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4

Magna    AQUA
Novembre 1959 – 2009

Tre giorni di protezione civile, di formazione ed esercitazioni tra Matera e Metaponto

Nel novembre del 1959, tra il 23 ed il 25, sull’arco jonico calabro lucano si verificarono gravi inondazioni; dalla marina di Ginosa e fino a Sibari tutti i fiumi strariparono e molte migliaia di ettari di terreni furono invasi dalle acque, ci furono undici morti.

Nel tempo di cinquanta anni la esposizione al rischio si è elevata enormemente, i suoli sono stati impermeabilizzati, le attività antropiche concentrate, le strutture di collegamento incrementate, le reti complicate ed ampliate, il numero dei Cittadini presenti decuplicato.

E’ aumentata, altresì, la capacità di previsione e di intervento delle strutture di Protezione Civile e la sensibilità dei Cittadini.

In collaborazione con il Dipartimento della Protezione Civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell’Ufficio Protezione Civile della Regione Basilicata, della Soprintendenza Archeologica di Basilicata, Legambiente - Gruppo Volontari per l’Ambiente Matera organizza, nell’ambito della campagna “SALVALARTE 2009 – L’ARTE SALVATA”, tre giorni di formazione ed esercitazione per le associazioni ed i gruppi di Protezione Civile su:

LA MESSA IN SICUREZZA DEL PATRIMONIO CULTURALE ARCHEOLOGICO IN SITUAZIONI DI RISCHIO IDRAULICO - IL PARCO DI METAPONTO

Giorni: attività da giovedì 19 a sabato 21 Novembre; arrivo e registrazione previsto dalle ore 18,00       di  mercoledì 18, partenza sabato 21 dalle ore 15,00

Dove: Metaponto Borgo – Palestra comunale    40°22’29.52”N     16°48’30.29”E                                   portarsi effetti letterecci (brandina, sacco, etc.)

Vitto: Cucina campale, orari comunicati in sede. Ia cena mercoledì 18, ultimo pranzo sabato 21.

Calendario attività allegato.

Partecipazione: sono invitati i gruppi e le associazioni che possano partecipare con almeno 4 volontari, con autonomia di mezzi, attrezzature di gruppo ed individuali per il rischio alluvioni, assicurazione Volontari attiva.

Benefici di norma – rimborsi: Potranno essere riconosciuti i benefici di norma per i Volontari lavoratori dipendenti e/o autonomi (max 2 per Associazione) e si riconoscerà il rimborso delle spese di carburante per i veicoli dei Gruppi e/o delle Associazioni intervenute (max 2 veicoli per Associazione).

Adesione scritta entro il 12 Novembre esclusivamente all’indirizzolegambiente@yahoo.it con indicazione e recapiti del responsabile, i mezzi, le attrezzature di intervento, i nominativi dei Volontari dipendenti che richiederanno l’applicazione dei benefici normativi (max 2).

Ai Volontari partecipanti sarà rilasciata attestazione di formazione

Ulteriori informazioni: Vito Borneo 328 8454608  e http://www.emergenzabasilicata.it 

 

Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4

ESERCITAZIONE NAZIONALE DI PROTEZIONE CIVILE

PER LA MESSA IN SICUREZZA DEI BENI ARCHEOLOCI

METAPONTO 19-20-21 NOVEMBRE 2009

Dipartimento della Protezione Civile, Regione Basilicata ufficio Prot. Civ., Ministero Beni Culturali soprintendenza regionale di Basilicata; Comando Carabinieri nucleo tutela beni culturali,      Comune di Bernalda, Legambiente

 

In occasione del cinquantenario dell’alluvione del 23-25 novembre 1959 che interessò la costa jonica lucana e calabrese provocando alcuni morti ed ingenti danni, è organizzata un’esercitazione, autorizzata dal Dipartimento alla Protezione Civile , sul tema: “Influenza dei fiumi e delle aree umide sul rischio idraulico nelle aree costiere  relazione con l’evoluzione degli insediamenti antropici storici e attuali”

L’evento prevede la partecipazione di 100 Volontari, provenienti da diverse organizzazioni italiane e coordinati da Legambiente. E’ previsto inoltre, la partecipazione di strutture di protezione civile e di volontari di Paesi del Mediterraneo, già coinvolti nel progetto Interreg III “RED CODE” al fine di continuare a scambiare esperienze e incrementare ancora la capacità di cooperazione.

 

Giovedì 19 novembre Matera - auditorium Gervasio Piazza Sedile- giornata seminariale articolata su due incontri:

ore 09,30 – 13,00 Matera : Acito - Gueguen- Sabato –Cannata - Basile – Dipartimento prot. civ.   

ore 14,30 – 19,00 Matera : Noviello – DeSiena – Carabinieri – Morelli – Santochirico – DeBiasi

 

Venerdì 20 novembre giornata di formazione a Metaponto, teoria e pratica: Orari

·        Materiali e reperti in situ, in esposizione, in depositi.                                                           

·        Trattamento dei lapidei, ceramiche e vetri, preziosi metallici, altri generi.

·        Schede di trasferimento, dislocazione, logistica, affidamento custodia temporanea.

·        Visita ai siti di intervento.   Briefing per le attività a seguire

Docenti: personale della Soprintendenza archeologica, Carabinieri nucleo beni culturali, Legambiente, docenti archeologia UniBas, restauratori accreditati.

 

Sabato 21 novembre   giornata di esercitazione pratica con tre gruppi di lavoro :

1) Intervento di pulitura materiali lapidei in situ Apollo Licio - 20 Volontari                                   

2) Mezzi di diffesa : Utilizzo di elettropompe ed idrovore in dotazione ai gruppi operativi, costruzioni argini di sacchi di sabbia (saccata)                                                       

3) Ridislocazione temporanea beni in deposito dal Museo a Pantanello

 

Ore 14,00 chiusura conviviale della esercitazione, ritiro documentazione di partecipazione.

 

Logistica e coordinamento Gruppo Volontari per l’Ambiente- Legambiente Matera                  

Ospitalità presso la Palestra di Metaponto borgo con cucina campale,

attivazione funzioni, attestazioni, benefici di norma.

alt

 




© Parte dei materiali in visione sono stati reperiti sul web | Responsabile Pio Acito disaster manager | powerd ideama 2017
Associazione di Volontariato Civile delibera Regione Basilicata n.1331/'94 | Associazione di Volontariato di Protezione Civile - Presidenza Consiglio dei Ministri Dipartimento P. C. prot. n. 85990 5.1.1.4/'95 | C.F. 93018590773
Le immagini si riferiscono prevalentemente alle attività dell'associazione. Coloro che si ritengono danneggiati possono richiedere la rimozione, che sarà effettuata prontamente