attività


Viva i fuochi pirotecnici

Sono le 4 di notte di domenica 24 agosto, il telefono squilla, al secondo trillo rispondo:

Pronto Pio, siamo i vigili, abbiamo un problema a Bernalda sta bruciando la costa sotto il castello, ci sono due squadre che stanno lavorando dall'una, puoi mandare qualcuno?

-  Adesso vedo! -

Pronto Rocco, pronto Nicola, pronto Domenico, pronto Adriano...scusa per l'orario ma c'è un problema serio a Bernalda.-

Andiamo! adesso andiamo! (non trascrivo le parolacce!)

Alle 9,00 la costa sotto il castello di Bernalda non ha più il fuoco ma ha un brutto nero e fumo e puzza tutt'intorno. 

Ancora una volta i rifiuti, lasciati e lanciati da cittadini incivili, hanno contributo a rendere più difficile il lavoro dei vigili e dei volontari.

Ma come è partito questo incendio di notte? 

Ancora una volta, come per san Rocco a Montescaglioso, per Sant'Antonio a Grottole ecco san Berardino a Bernalda, ma non c'entrano i santi, è la stupidità degli umani.

A Matera siamo riusciti con le nostre denunce e le incazzature a far modificare i fuochi pirotecnici per la  festa della Madonna della Bruna, da due anni non ci sono incendi la notte del due di luglio nel Parco della Murgia.

E' stato sufficiente scegliere fuochi pirotecnici senza residui di combustione.

I fuochi pirotecnici sono belli da vedere, piacciono anche a noi, e si possono fare, con attenzione però!

Credo che i Sindaci debbano assumersi la responsabilità di proteggere i loro territorio e ridurre la possibilità che si inneschino gli incendi. Un gesto semplice, che non costa un euro in più, che dimostra sensibilità, che è un impegno per il futuro, che salva ettari ed ettari di vegetazione, che fa risparmiare un sacco di soldi alla comunità ed un sacco di lavoro ai vigili del fuoco ed ai volontari.

E se fosse la Regione Basilicata che nell'avviso di campagna AIB e di divieto di bruciatura dei residui agricoli e delle stoppie vietasse anche l'uso di fuochi pirotecnici con residui di combustione e se si perseguissero i responsabili dei danni per i fuochi pirotecnici e se fosse obbligatoria la presenza dei vigili allo sparo dei fuochi (come è obbligatoria agli spettacoli al chiuso?).

Insomma! almeno questa dei fuochi pirotecnici si può fare!

 

Pio Acito   disaster manager  




© Parte dei materiali in visione sono stati reperiti sul web | Responsabile Pio Acito disaster manager | powerd ideama 2017
Associazione di Volontariato Civile delibera Regione Basilicata n.1331/'94 | Associazione di Volontariato di Protezione Civile - Presidenza Consiglio dei Ministri Dipartimento P. C. prot. n. 85990 5.1.1.4/'95 | C.F. 93018590773
Le immagini si riferiscono prevalentemente alle attività dell'associazione. Coloro che si ritengono danneggiati possono richiedere la rimozione, che sarà effettuata prontamente