Categorie di rischio


La voce dei Popoli indigeni, la dignità, il futuro

 

 

AMERICA LATINA
13/10/2008   17.39

alt
FORUM SOCIALE DELLE AMERICHE, CONTRO IL CAPITALISMO E PER IL ‘BUEN VIVIR’
alt
alt Giustizia e Diritti umani, Standard
alt
alt
“Viviamo in momenti segnati dall’implosione del sistema finanziario internazionale che ha evidenziato il carattere speculativo e saccheggiatore del capitalismo, smascherando la mancanza di morale e di trasparenza dei grandi capitali…Il sistema capitalista ha generato sempre più esclusione, emarginazione, violenza ed effetti irreversibili per la vita del pianeta come il riscaldamento globale”. Riuniti in Guatemala per il III Forum sociale delle Americhe, i movimenti della società civile del continente hanno ribadito la necessità di “procedere verso la costruzione di un’altra America possibile e necessaria”. L’asse centrale della lotta dei movimenti sociali, scrivono i partecipanti nel documento finale, resta quella “per la sconfitta definitiva del neoliberismo” e “la chiusura delle basi militari nordamericane” in America Latina. “Resistiamo a nuove forme di appropriazione delle risorse naturali – aggiungono – come le miniere a cielo aperto, le centrali idroelettriche e i mega-progetti, l’assegnazione delle terre migliori per la produzione di agro-carburanti, la privatizzazione dell’acqua, la concentrazione delle proprietà e il saccheggio delle risorse dei contadini e degli indigeni”. Allo stesso tempo viene deplorata anche “l’offensiva neoliberale dei trattati di libero commercio sia degli Stati Uniti che dell’Europa” e condannato “il debito estero che consideriamo immorale e illegittimo”. Nel panorama latinoamericano, ricordano, si assiste anche “a un periodo di cambiamento” che “esige la rifondazione degli stati di eredità coloniale riconoscendo il loro carattere plurinazionale, base del ‘Buen Vivir’”, il concetto di ‘qualità della vita’ prelevato dalla cosmogonia indigena andina basato sull’armonia tra gli uomini e la natura, ritenuta intestataria di diritti da affermare e proteggere.




© Parte dei materiali in visione sono stati reperiti sul web | Responsabile Pio Acito disaster manager | powerd ideama 2017
Associazione di Volontariato Civile delibera Regione Basilicata n.1331/'94 | Associazione di Volontariato di Protezione Civile - Presidenza Consiglio dei Ministri Dipartimento P. C. prot. n. 85990 5.1.1.4/'95 | C.F. 93018590773
Le immagini si riferiscono prevalentemente alle attività dell'associazione. Coloro che si ritengono danneggiati possono richiedere la rimozione, che sarà effettuata prontamente