emergenze


I bambini vittime degli errori dei grandi

Dal sito dell'ansa, che ringraziamo.

 

» 2008-11-09 11:58
CROLLO SCUOLA AD HAITI: OLTRE 90 MORTI, ALMENO 100 BAMBINI INTRAPPOLATI
alt PORT-AU-PRINCE  - Continua lentamente a salire il numero delle vittime del crollo di una scuola di Nerettes, quartiere della baraccopoli di Petion-Ville, vicino a Port-au-Prince, avvenuto venerdì mentre centinaia di allievi, forse 700, erano intenti a seguire le lezioni. Il responsabile della Protezione civile, Alta Jean-Baptiste ha indicato che all'inizio del pomeriggio di ieri i morti erano 84 ed i feriti 150 mentre un suo collaboratore, Michel Joseph Jr., ha reso noto che successivamente sono stati localizzati altri otto corpi che non è stato possibile estrarre, portando il bilancio provvisorio a 92 vittime. Intanto si è appreso che il proprietario della scuola evangelica crollata, il pastore protestante Fortin Augustin, è stato arrestato. Il pm Joseph Manes Louis ha segnalato che l'imputato ha sostenuto che stava costruendo personalmente il rialzamento dell'edificio e che non aveva bisogno di un ingegnere perché aveva una buona esperienza nel settore delle costruzioni. Secondo il presidente della repubblica René Preval, che ha trascorso gran parte della giornata di ieri sul luogo del disastro, "era evidente anche per un profano che la costruzione era carente di strutture di cemento e di ferro, e che non poteva reggere".

Squadre della Protezione civile haitiana ed esperti di Usa e Francia scavano senza sosta fra le macerie della scuola La Promesse.

Ieri il sorriso è tornato per qualche momento sul volto dei soccorritori quando sono stati tirati fuori dalle macerie quattro bambini (due femmine e due maschi) ancora in vita. Dopo molte ore di esitazione sul numero reale di bambini che si trovavano all'interno della scuola evangelica di Nerettes, nella baraccopoli di Petion Ville, al momento del disastro, la responsabile della Protezione civile haitiana, Alta Jean-Baptiste, ha dichiarato a Radio Kiskeya che probabilmente erano almeno 350, soprattutto della materna. Se questo calcolo fosse corretto, sotto le macerie dovrebbero essere ancora intrappolati almeno altri 100 allievi, le cui speranze di vita sono realmente minime.




© Parte dei materiali in visione sono stati reperiti sul web | Responsabile Pio Acito disaster manager | powerd ideama 2017
Associazione di Volontariato Civile delibera Regione Basilicata n.1331/'94 | Associazione di Volontariato di Protezione Civile - Presidenza Consiglio dei Ministri Dipartimento P. C. prot. n. 85990 5.1.1.4/'95 | C.F. 93018590773
Le immagini si riferiscono prevalentemente alle attività dell'associazione. Coloro che si ritengono danneggiati possono richiedere la rimozione, che sarà effettuata prontamente