emergenze


8,8 Richter in Chile

Questo è un grande terremoto. Una intensità così elevata si registra poche volte nell'anno, le masse e le forze attivate hanno spostato di alcuni metri la placca oceanica sotto quella amerinda. 8,8 Richter  nell'oceano Pacifico del Sud vicino le coste cilene ma a 100 km di profondità; se la profondità fosse stata di poche decine di kilometri minore gli effetti sarebbero stati molto più gravi, il terremoto si sarebbe risentito in superficie con maggiore forza espressa. La catena montuosa del Cile si sta formando per effetto della subduzione e per i titanici scontri tra le placche, scontri che avvengono con i tempi e le  modalità studiate dalla geologia e che non sempre corrispondono ai tempi dell'uomo e delle sue necessità e/o abitudini.

I danni alle cose dell'uomo sono ingenti e le vittime saranno, purtroppo, numerose. Il popolo cileno convive da sempre con una storica sismicità e la attenzione nelle costruzioni sembra più elevata che non in Italia, questo fa ritenere che il numero delle vittime potrebbe non essere altissimo, lo speriamo per i Cileni.

 

alt

 

Aggiornamenti corretti  li trovate su questo sito:

http://hisz.rsoe.hu/alertmap/index2.php?area=dam&lang=eng




© Parte dei materiali in visione sono stati reperiti sul web | Responsabile Pio Acito disaster manager | powerd ideama 2017
Associazione di Volontariato Civile delibera Regione Basilicata n.1331/'94 | Associazione di Volontariato di Protezione Civile - Presidenza Consiglio dei Ministri Dipartimento P. C. prot. n. 85990 5.1.1.4/'95 | C.F. 93018590773
Le immagini si riferiscono prevalentemente alle attività dell'associazione. Coloro che si ritengono danneggiati possono richiedere la rimozione, che sarà effettuata prontamente